Make your own free website on Tripod.com
Queste sono le persone che ho conosciuto fino ad ora, in ordine cronologico.
 

(19 marzo 2004) Serena Fiorentino. Ho cercato le universitá dove si studia il turco in italia
e ho mandato qualche e-mail ad alcuni professori per trovare qualcuno con cui fare uno scambio. Hanno
messo anche degli annunci nelle bacheche.
Serena é una ragazza che abita in provincia di Lecce e il suo professore di turco le ha dato
la mia e-mail. Lei mi ha scritto e cosi' ci siamo conosciuti. Ha detto che a marzo sará a is
tanbul e potremo incontrarci. Sarebbe andata a Diyarbakir facendo scalo a istanbul e avrebbe atteso all'aeroporto per 3 ore.

parlando in un cafe dell'aeroporto

Quando serena e venuta al estate a studiare turco in tomer i suoi genitori siano venuti a trovarla e un giorno siamo andati mio padre e loro a sile al mare dopo ci abbiamo mangiato in un ristorante.

Serena, io, y due ragazze che sono venute a studiare turco.Silvia(una ragazza anche di Lecce) e Antonia di roma. Siamo a moda

Quando facevamo una passeggiata al quartiere di Moda


(1 di aprile 2004) Silvia, una ragazza che studia archeologia all' universitá di Venezia e che ha visto il mio annuncio nella sua facolta. Siccome le piacerebbe moltissimo imparare la lingua turca, dice che ha pensato di scrivermi subito. "Sono stata l'estate scorsa a scavare in Turchia, a kemerhisar, e da allora mi sono messa a studiare il turco , mi piace moltissimo ,e non vedo l'ora di tornare in Turchia". Eravamo in contatto con e-mail ed é venuta ad istanbul martedi 30 marzo. Prima è andata in Grecia con la nave e da li ha preso il pullman. E' rimasta a casa di una sua amica cubana. Ci siamo incontrati in un molo a Eminönü e siamo andati a Büyükada, la piú grande delle isole dei principi. Vi abbiamo pranzato e abbiamo fatto un giro con in carrozza. Poi siamo andati a casa. Dopo cena siamo saliti sulla collina di çamlica, la piú alta d'istanbul, con la macchina di Ari, il nostro vicino ed amico armeno. Il giorno dopo ha continuato il suo giro per Turchia andando a Trabzon e...

in nave andando all'isola

anche in nave che va all'isola

Silvia parla con mio padre, nel soggiorno di casa nostra, riguardo all'erasmus

ceniamo insieme. Silvia ed i miei genitori a casa nostra


(13 di maggio 2004) Gianluca Bocchi, un ragazzo italiano che vive a Vilanova vicino a Barcellona dal 1997. Li' ha un ristorante messicano con una sua amica. ho saputo in un forum su internet che sarebbe venuto ad istanbul e l'ho contatto.

Dopo aver visitato il quartiere di Beylerbeyi ed üsküdar, saliti sulla collina di çamlica, Luca ha voluto vedere la stazione ferroviaria di Haydarpasa. Davanti al palazzo ci siamo seduti su una panchina.

Dopo di visitare il quartiere di Beylerbeyi ed üsküdar, salire alla collina di çamlica siamo Luca ha voluto vedere la stagione di tren di Haydarpasa. Davanti al palazzo siamo seduti in un banco.

 

(9 di ottobre 2004) Angelica, una studentessa di lingue civilta orientali all'universita di Ca Foscari.Lei aveva visto ilmio annuncia nella sua facolta y ci scrivivamo. Quando e venuta con erasmus a istanbul ci siamo trovati, abbiamo fatto una passeggiata e siamo andati a casa nostra.

Mia mamma, Angelica e io pranzando


(14 di novembre 2004) Roberto Gram mi ha mandato una mail dicendo che siamo una coppia di Roma che è la prima volta in visita ad Instanbul.queello dia era una festa religiosa a istanbul e io e mio padre pensavamo di fare in giro nella cittá quindi ci siamo trovati nel suo hotel richmond nella strada di istiklal e siamo andati a Anadalu Kavagi, un quertiere(come un piccolo paese di pesche) sul bosforo.Dopo siamo andati alla collina di camlica e dopo di pranzare in un ristorante nel quartiere di uskudar siamo andati al quartiere di Moda e abbiamo fatto una passeggiata e poi siamo andati a nostra casa e loro hanno conosciuto a mia madre.Siccome mia madre e interessata di moda e cucire e Eloisa e una stilista di moda lei ha mostrato alla mamma dei suoi disegni e lei a Eloisa quelli che ha cucito.

Alla forteza genoviese a Anadolu Kavagi, Roberto, Eloisa e io

Nella collina di Camlica

Alla pranza Roberto, Eloisa, mio padre

A casa nostra mia madre, Eloisai Roberto e mio padre

ci siamo trovati anche a Roma erano indimenticabile i passaggi che ci hanno dato e il loro ospitalita. Siamo in una caffeteria quando ci siamo andati a visitare con mio padre dal 24 al 31 maggio


(15 di settembre 2004) gianpaolo, un ragazzo che mi ha scritto una mail quando ha visto il mio sito su internet.Perche voleva venire per studiare all' universita di Bilgi con erasmus e chercava una casa in affitto..Gli ho risposto e hanno passato qualche mese ho dimenticato di lui. Un giorno pranzavo a Anadolu kavagi, un quartiere turistico alla fine del bosforo, siano arrivati un ragazzo e una ragazza che parlavano in italiano e hanno seduto sul tavolo di fianco.Ho comiciato a parlare con loro e lui mi ha detto che mi conosceva, mi aveva visto prima, io no ho ricordato di lui ..Poi mi ha detto che mi avevo scritto ...E incredibile d'avvero ma era lui...La ragazza si chiamava camilla, era un' amica che era venuta a trovarlo dall' italia.Lei ha detto che studiava arabo all' universita a Roma.